Donna oggi

Descrizione del Progetto

“Ti amo alla follia”, scritto e diretto da Giovanni Germinario, rappresentazione corale di teatro sperimentale sul tema del femminicidio. Protagonista la donna passiva, vittima della forza e dell’ego maschile, centro di testimonianze di vita vissuta tra il chiaro e lo scuro, tra la vita e la morte. Dall’analisi di filmati e testi autobiografici, si è passati poi alla sperimentazione per improvvisazione, fino alla stesura di un testo teatrale di forte impatto emotivo capace di raccontare l’esperienza vissuta attraverso i diversi stadi: amore, umiliazione, violenza, schiavitù, morte … o rinascita. I dati dell’ultimo censimento ci mostrano un dato allarmante, veri e propri bollettini di guerra: i femminicidi sono in crescita, i numeri sono impressionanti, le motivazioni ancora di più … nella maggior parte dei casi si muore per mano del partner o dell’ex partner che non si è arreso alla fine del rapporto. Un amore che finisce può portare alla follia e alle sue funeste conseguenze. L’iniziativa si compone di una performance teatrale e di un dibattito tematico post-spettacolo al quale prendono parte relatori professionisti, rappresentanti di istituzioni pubbliche, forze dell’ordine, centri anti-violenza. Vincere l’indifferenza, prestare ascolto, assumere impegni e doveri nei confronti delle donne vittime di violenza, questi sono solo alcuni degli aspetti che vengono toccati per mezzo del Progetto “TI AMO ALLA FOLLIA – STOP VIOLENCE”. L’obiettivo è di offrire, ogni anno, grazie al dibattito e agli spunti di riflessione che ne sono scaturiti durante l’edizione precedente, una versione rivista dello spettacolo teatrale, una performance che si arricchisce così di nuovi contenuti elaborati in dinamiche diverse e sempre più attinenti alla realtà. Lo spettacolo ha debuttato Sabato 14 giugno 2014 presso l’Auditorium Enzo Tortora con il Patrocinio della Provincia di Milano. Nel corso degli ultimi anni ha poi replicato più volte, annoverando tra gli enti pubblici collaboratori e promotori il Municipio 1, il Municipio 8 e il Municipio 9 del Comune di Milano, e alcuni tra i Comuni dell’Hinterland milanese, monzese e lecchese.

L’iniziativa ha ottenuto la visibilità che merita grazie al riconoscimento EXPO 2015 rientrando, con la prova aperta del 25/10/2015, nella programmazione degli eventi della manifestazione globale che ha animato o la vita dell’area metropolitana milanese.

Partecipa, collabora, organizza insieme a noi un evento dedicato alla lotta contro il femminicidio e la violenza di genere. Siamo convinti che, attraverso questa metodologia il pubblico possa rendersi partecipe e disponibile a proseguire insieme a noi in questo difficile cammino di approfondimento culturale e sociale, coinvolgendo un numero sempre maggiore di individui, perché tutte le donne vittime di violenza non si sentano più sole, mai più!

Iniziative

Ti piace? Condividi sui social!