Progetti

Associazioni in Cascina – Domenica 16/09/2018

Festa delle associazioni

Per la prima volta in Cascina Merlata una giornata di festa in onore delle Associazioni
Alla ripresa delle attività dopo la pausa estiva, molti si guardano intorno per studiare le offerte sportive, culturali e di intrattenimento offerte dai sodalizi del territorio. Ecco, allora, che per la prima volta in Cascina Merlata si terrà una giornata di festa in onore delle Associazioni. Molte le realtrà presenti che si metteranno in gioco per l’intera giornata con stand espositivi e dimostrazioni, per poter raccontare alla cittadinanza le proprie eccellenze ed i servizi proposti. Sarà una giornata per conoscere le attività delle varie associazioni ed una festa per tutta la famiglia!
Associazioni partecipanti: mitades, polisportiva garegnano, ass culturale di promozione sociale teatroinverosimile, elfi associazione sportiva, ass. culturale laboratorio 56, asd polisportiva quinto, asd spazio capoeira disequilibrio, associazione culturale bioforme, astra soccorso pero onlus, associazione asd ginnika 2001, ass volontaria italiana cats angel, ass studio novecento, garage music, b&g asd, lavoro da favola, impronte amiche onlus, pero lab…

Galleria – Milano, 16/09/2018 (Cascina Merlata)

Donna oggi

Descrizione del Progetto

“Ti amo alla follia”, scritto e diretto da Giovanni Germinario, rappresentazione corale di teatro sperimentale sul tema del femminicidio. Protagonista la donna passiva, vittima della forza e dell’ego maschile, centro di testimonianze di vita vissuta tra il chiaro e lo scuro, tra la vita e la morte. Dall’analisi di filmati e testi autobiografici, si è passati poi alla sperimentazione per improvvisazione, fino alla stesura di un testo teatrale di forte impatto emotivo capace di raccontare l’esperienza vissuta attraverso i diversi stadi: amore, umiliazione, violenza, schiavitù, morte … o rinascita. I dati dell’ultimo censimento ci mostrano un dato allarmante, veri e propri bollettini di guerra: i femminicidi sono in crescita, i numeri sono impressionanti, le motivazioni ancora di più … nella maggior parte dei casi si muore per mano del partner o dell’ex partner che non si è arreso alla fine del rapporto. Un amore che finisce può portare alla follia e alle sue funeste conseguenze. L’iniziativa si compone di una performance teatrale e di un dibattito tematico post-spettacolo al quale prendono parte relatori professionisti, rappresentanti di istituzioni pubbliche, forze dell’ordine, centri anti-violenza. Vincere l’indifferenza, prestare ascolto, assumere impegni e doveri nei confronti delle donne vittime di violenza, questi sono solo alcuni degli aspetti che vengono toccati per mezzo del Progetto “TI AMO ALLA FOLLIA – STOP VIOLENCE”. L’obiettivo è di offrire, ogni anno, grazie al dibattito e agli spunti di riflessione che ne sono scaturiti durante l’edizione precedente, una versione rivista dello spettacolo teatrale, una performance che si arricchisce così di nuovi contenuti elaborati in dinamiche diverse e sempre più attinenti alla realtà. Lo spettacolo ha debuttato Sabato 14 giugno 2014 presso l’Auditorium Enzo Tortora con il Patrocinio della Provincia di Milano. Nel corso degli ultimi anni ha poi replicato più volte, annoverando tra gli enti pubblici collaboratori e promotori il Municipio 1, il Municipio 8 e il Municipio 9 del Comune di Milano, e alcuni tra i Comuni dell’Hinterland milanese, monzese e lecchese.

L’iniziativa ha ottenuto la visibilità che merita grazie al riconoscimento EXPO 2015 rientrando, con la prova aperta del 25/10/2015, nella programmazione degli eventi della manifestazione globale che ha animato o la vita dell’area metropolitana milanese.

Partecipa, collabora, organizza insieme a noi un evento dedicato alla lotta contro il femminicidio e la violenza di genere. Siamo convinti che, attraverso questa metodologia il pubblico possa rendersi partecipe e disponibile a proseguire insieme a noi in questo difficile cammino di approfondimento culturale e sociale, coinvolgendo un numero sempre maggiore di individui, perché tutte le donne vittime di violenza non si sentano più sole, mai più!

Iniziative

Stop Violence

E’ lo strumento che TEATROINVEROSIMILE A.P.S. ha ideato per vincere l’indifferenza e prestare ascolto. Un secondo momento, che segue la performance teatrale, e che mette a confronto la cittadinanza con relatori professionisti, rappresentanti di istituzioni pubbliche, forze dell’ordine, centri anti-violenza. Un momento di dibattito sul tema del femminicidio e della violenza di genere, un confronto aperto e sincero nel quale si possono fare domande e avere delle risposte concrete, per mezzo del quale si assumono impegni e doveri nei confronti delle donne vittime di violenza. Grazie agli spunti di riflessione che ne scaturiscono, ogni anno TEATROINVEROSIMILE A.P.S., in collaborazione con G.T.R. Milano, riesce a proporre una versione rivista dello spettacolo teatrale rispetto all’edizione precedente, la performance si arricchisce così di nuovi contenuti elaborati in dinamiche diverse e sempre più attinenti alla realtà.

Teatrolandia – Bambini a Teatro

 

Divertirsi, vincere le proprie insicurezze, esprimersi in libertà avvicinandosi in modo semplice ad una delle arti più belle e affascinanti: i più piccini potranno farlo grazie a TEATROLANDIA. Una proposta fatta di laboratori, spettacoli, narrazioni nei parchi di Milano per avvicinare i più piccoli al teatro dando importanza sia all’ascolto che all’esplorazione dello spazio. Silenzio, suono, voce: i bambini verranno guidati alla scoperta delle sonorità del proprio corpo sperimentando la voce, le mani, i piedi… seguendo gli stimoli creativi forniti da dinamiche fisiche, spazio, ritmo, musica e oggetti.

Scuolab

Il Teatro è uno strumento di liberazione del tempo e delle energie, il Teatro apporta al “tempo libero” un surplus di comunicazione fra gli individui. Il Teatro, in “età scolastica”,  favorisce, attraverso il gioco e la rappresentazione, la socializzazione delle esperienze individuali e la condivisione di obiettivi comuni. Con SCUOLAB si vuole offrire ai giovani la possibilità di riscoprire il senso della propria unità psico-fisica attraverso il coordinamento e la sintesi fra attività motoria, mnemonica, verbale, emozionale.
Il progetto SCUOLAB esprime la volontà di promuovere una “cultura del vivere la società”, dell’integrazione sociale e della lotta all’emarginazione. che coinvolga gli adolescenti, attraverso la realizzazione di un laboratorio teatrale integrato denominato “Bottega del Teatro”.