In evidenza

… E NON CHIAMARMI AMORE

Il Progetto “DONNA OGGI” prosegue anche per quest’anno con una nuova produzione dal titolo “… e non chiamarmi amore“. Lo spettacolo, scritto e diretto da Giovanni Germinario, vuole rappresentare una nuova iniziativa corale di teatro verità sul tema del femminicidio.

… e non chiamarmi amore, la nuova produzione, che rappresenta la terza proposta tematica contro la violenza di genere dopo “Ti amo alla follia” e “Caro diario…io parlo!“, si arricchisce di ulteriori contenuti e spunti. Lo spettacolo, scritto e diretto da Giovanni Germinario, vuole essere un progetto corale di teatro verità che pone in risalto l’esperienza vissuta dalla donna attraverso i diversi stadi: amore, umiliazione, violenza, schiavitù, morte … rinascita. A fare da collante al susseguirsi delle vicende rappresentate ci viene in soccorso la lungimiranza di alcuni autori di teatro classico in primis Luigi Pirandello il quale ci ha svelato, nelle sue novelle, le dinamiche assurde e spaventose di un rapporto distruttivo tra i sessi mostrandoci come l’essere umano, quando non è in grado di capire e sopportare il fallimento del rapporto, può arrivare ad atti efferati giustificandosi con l’amore che prova o che ha provato. E’ proprio all’amore, per i colpevoli, che va attribuita la colpa dell’azione brutale contro la donna…

Alla performance teatrale seguirà un dibattito tematico a cura di Teatroinverosimile APS e del suo staff “Stop Violence”

… e non chiamarmi amoreè stato selezionato a partecipare alla “1a Rassegna Teatrale del Municipio 8 – Comune di Milano“, un’opportunità culturale che vi permetterà di assistere gratuitamente a sei spettacoli che abbracciano diversi aspetti del meraviglioso mondo del Teatro. Insieme a noi, andranno in scena attori professionisti e compagnie amatoriali, con lavori di prosa, musica, commedie brillanti e temi di attualità. Vi aspettiamo numerosi!

Eventi passati: … e non chiamarmi amore

Sabato 23/11/2019 – Ore 21.00
Centro Giovani “Arena del Sole”
V.Marzabotto 23, S.Giuliano M.se

Evento programmato con l’Assessorato ai Servizi Sociali e all’Educazione del Comune di San Giuliano M.se (MI)

Domenica 24/11/2019 – Ore 21.00
Cascina Faipò
Via Meda 2, Muggiò (MB)

Evento programmato in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Muggiò (MB)

Lunedì 25/11/2019 – Ore 21.00
Teatro Guanella
Via Dupré 19, Milano

Evento programmato in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne

Mercoledì 27/11/2019 – Ore 21.00
Auditorium Anna Marchesini
Via Grandi 12, Settimo M.se (MI)

Evento programmato in collaborazione con l’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Settimo Milanese (MI)

Progetti a repertorio

DONNA OGGI

E’ un’iniziativa a scopo sociale nata nel 2013 che, attraverso il teatro, vuole sensibilizzare la collettività al fenomeno del femminicidio e della violenza di genere.

Donne uccise da uomini, perché sono donne. Questo è il femminicidio.

Un massacro, a vedere i numeri. Circa 150 casi all’anno in Italia, un totale di circa 600 omicidi negli ultimi quattro anni. Istintivamente si può pensare che i femminicidi siano una quota significativa ma non prevalente degli omicidi di donne. I dati invece offrono un quadro sconvolgente. Su 417 sentenze esaminate, 355 sono classificabili come femminicidio, che rappresenta l’85% dei casi. (Ministero della giustizia – Direzione generale di statistica e analisi organizzativa).

Il femminicidio è un problema culturale!

Il 2019 vede TEATROINVEROSIMILE A.P.S. e Gruppo Teatro Ricerca Milano nuovamente in prima linea in una campagna di sensibilizzazione contro questa grave piaga sociale. E lo faremo ancora, in occasione della “Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne”, attraverso una performance teatrale seguita da un dibattito tematico post-spettacolo al quale prenderanno parte relatori professionisti, rappresentanti di istituzioni pubbliche, forze dell’ordine, centri anti-violenza.

Partecipa insieme a noi ad un evento dedicato alla lotta contro il femminicidio

Prossimamente

7 MINUTI PROVE DI UN RICATTO

diretto da Giovanni Germinario, è una rappresentazione di teatro verità sul mondo del lavoro e la dignità sociale liberamente ispirata a “7 MINUTI – Consiglio di Fabbrica” di Stefano Massini.

Presentazione del progetto:

Una vecchia e gloriosa azienda tessile viene comprata da una multinazionale straniera. Sembra che non si preparino licenziamenti, operai ed impiegati possono tirare un sospiro di sollievo. Però… però c’è una piccola clausola nell’accordo che la nuova proprietà vuole far firmare al Consiglio di fabbrica. Chiusi in una stanza a discutere, i nove membri del Consiglio di fabbrica dovranno decidere, per sé ed in rappresentanza di tutta la fabbrica, se accettare la riduzione di sette minuti della pausa tra la fine di un turno e l’inizio del successivo. Sette minuti sembrano pochi e la delegata del Consiglio di fabbrica, all’inizio, è la sola ad avere dei dubbi. Ma, a poco a poco, il dibattito si accende e ognuno di loro dovrà ripercorrere pubblicamente la propria vita prima di arrivare ad esprimere il proprio voto finale.

un progetto drammaturgico con Angelo Lombardi, Francesca CascioLuigi CiceMaria Rosaria RuffoMarina AndreoliMarisa MuPaolo CipollettaTecla ReveraValeria Zonca

produzione TEATROINVEROSIMILE A.P.S. in collaborazione con Gruppo Teatro Ricerca Milano

Eventi passati: 7 minuti prove di un ricatto

Venerdì 31/05/2019 – Ore 21.00
20^ Edizione Festa del Riso
Piazza Roma – Zibido S. Giacomo (MI)

Evento realizzato in collaborazione con l’Assessorato al Welfare, Innovazione Sociale e Cultura del comune di Zibido S. Giacomo

Venerdì 17/05/2019 – ore 21.00
TECA Teatro Cassanese
Via Europa – Cassano d’Adda (MI)

Evento realizzato in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del comune di Cassano d’Adda

Domenica 12/05/2019 – ore 16.00
Saletta GTR
Milano

Prova aperta di sperimentazione

Dicono di Noi …

Giornale di Monza – 26 novembre 2019 (Pag. LVII)
“…E non chiamarmi amore”: uno spettacolo per dire <<basta>> alla violenza sulle donne
la Repubblica – 25 novembre 2019 (Pag. XIII)
“…E non chiamarmi amore” contro la violenza sulle donne
la Repubblica – 24 novembre 2017 (Pag. XV)
“Ti amo alla follia” storie di donne vittime di violenza
la Repubblica – 18 dicembre 2016 (Pag. XVI)
“Caro diario…IO PARLO!” mette in scena la condizione di donne uccise e violentate da mariti, fidanzati e spasimanti…
LaMartesana.it – 21 novembre 2016
STOP alla violenza con “Ti amo alla follia”, uno spettacolo forte per dar voce alle storie delle donne vittime di violenza…
inFolio – 4 dicembre 2015
Contro la violenza sulle donne ci pensano Teatroinverosimile e il progetto Artemisia
la Repubblica – 27 novembre 2015 (Pag. XX)
Per la Giornata Internazionale contro la violenza, un testo sulla condizione delle donne vittima dell’ego maschile…
metro – 25 novembre 2014 (Pag. 18)
Ti amo alla follia “aiuta” le donne
la Repubblica – 23 novembre 2014 (Pag. XIV)
“Ti amo alla follia” sulle donne vittime della violenza
tuttoMILANO
Settimanale dal 20 al 26/11/2014 (Pag. 43)
Ti amo alla follia…mette in scena la condizione della donna-vittima, sospesa tra vita e morte…
la Repubblica – 14 giugno 2014 (Pag. XVIII)
Dieci attori per raccontare le donne maltrattate
Intervista rilasciata a Federica Braga
13 giugno 2014 (http://www.artspecialday.com)
Ti amo alla follia. Il teatro contro la violenza
tuttoMILANO
Settimanale dal 12 al 18/06/2014 (Pag. 43)
Ti amo alla follia…per raccontare i vissuti e i passaggi esistenziali dall’amore, all’umiliazione, alla violenza…